Instruzioni per l'Uso

Uso quotidiano dell'additivo per carburanti Xbee

L'attrezzatura necessaria dipende dall'uso e dai requisiti

  • Per un singolo veicolo, una barca da diporto, o qualsiasi altro motore a basso consumo, è sufficiente utilizzare semplicemente un flacone a dosaggio XBEE. Basta versare la dose di XBEE necessaria nel serbatoio prima di riempire il serbatoio con il carburante.
  • Per una flotta di veicoli pesanti (camion, autobus, trattori, ecc.) o per una flotta interna con un serbatoio di stoccaggio collegato ad una stazione di servizio interna, è importante predisporre una pompa strettamente riservata a questo scopo. Si consiglia di travasare l'additivo carburante in bidoni graduati XBEE e di versarlo nel serbatoio prima di svuotare l'autocisterna del gasolio.
  • Dotazioni per grandi consumatori di carburante

Per una nave o flotta di navi (rimorchiatori, draghe, navi da rifornimento, pescherecci da traino, tonniere o altre imbarcazioni da pesca, ecc.) che operano con carburante diesel o marittimo EN 590 (MDO e MGO), si consiglia di impostare una pompa manuale dedicata all’XBEE. In questo modo è possibile versare lo XBEE nella stiva, attraverso boccaporti di ispezione, in base alla quantità di carburante, utilizzando i bidoni. Un’altra possibilità è quella di installare una pompa elettrica collegata direttamente alla sorgente XBEE da un lato e inserita nella condotta del carburante del motore dall’altro, preferibilmente prima di entrare nella stiva.

In questo modo, il miglioramento del carburante è automatico e non è necessario monitorare i livelli di stock XBEE.

Una nave che funziona con olio combustibile pesante IFO 380 (così come altri gradi da 30 a 700 Centistokes, incluso IFO 180 cSt) può avere una pompa installata con uno spray ad alta pressione per iniettare XBEE sotto forma di goccioline fini che si mescoleranno più facilmente con il carburante. Abbiamo raccomandato questa configurazione data la differenza di densità tra l’olio combustibile pesante (circa 960-1.010 kg/m3) e XBEE (795 kg/m3), ma non è obbligatoria. L’additivazione può avvenire nella linea di alimentazione del carburante durante il riempimento o, a seconda della pulizia dei serbatoi, nella linea di alimentazione tra la stiva e il serbatoio di sedimentazione.

  • Immissione

È preferibile introdurre l’XBEE il più lontano possibile dal punto di combustione, cioè nel serbatoio o nella stiva. Si consiglia vivamente di versare l’additivo per combustibile naturale XBEE nel serbatoio o nella stiva prima di riempire il serbatoio con il combustibile. La turbolenza causata dal flusso di carburante in entrata permette ai due liquidi di miscelarsi in modo efficace e veloce. L’attivazione di XBEE è quasi istantanea poiché gli enzimi iniziano la loro azione catalizzatrice appena 30 minuti dopo l’additivazione nei carburanti leggeri. Questo processo richiede un po’ più di tempo nei combustibili pesanti, fino a 24 ore a basse temperature.

  • Dosaggio

Il nostro laboratorio raccomanda generalmente una dose di un litro di XBEE per quattromila litri di carburante (4000:1), indipendentemente dal carburante. Questa è la resa ottimale suggerita dal Dr. Shinji Makino, sia per quanto riguarda l’efficienza tecnica del prodotto che la sua redditività economica.

  • Precauzioni  per la sicurezza

L’esposizione alla luce diretta del sole per lunghi periodi di tempo, in particolare ai raggi UV, può disattivare gli enzimi contenuti nel prodotto compromettendone l’efficacia. Tutte le confezioni del trattamento enzimatico per carburanti XBEE sono opache per evitare l’ingresso di raggi UV o contengono un ritardante di penetrazione UV per contenitori trasparenti. Tuttavia, si consiglia di non conservare l’additivo combustibile XBEE all’esterno e di evitare l’esposizione diretta alla luce del sole.

Per migliorare i combustibili pesanti con XBEE Natural Fuel Cleaner, è necessario tenere conto dell’impatto della temperatura di riscaldamento del combustibile. Infatti, gli enzimi possono essere distrutti da temperature superiori a 80-90°C. Quindi è preferibile aggiungere l’additivo al combustibile riscaldato mentre si trova a temperature da 30 a 60-70°C al massimo.

Più News su Facebook