Altre Certificazioni

La tecnologia enzimatica per caruranti Xbee
è una biotecnologia testata e approvata!

Decine di aziende e laboratori _ tra cui società di ricerca sugli additivi, distributori di petrolio e raffinerie, produttori di motori _ hanno testato e certificato la tecnologia degli enzimi XBEE.

Riduzione del consumo di carburante nei veicoli leggeri

La Stazione Sperimentale per i Combustibili, laboratorio di combustione e analisi dei combustibili, risponde direttamente al Ministero dell’Industria. Accreditato da Accredia _ e finanziato dalle principali aziende importatrici di carburanti (gas, benzina, carbone), lo SSC ha verificato le emissioni e il consumo specifico di carburante su un veicolo Diesel che funziona con trattamento enzimatico XBEE.

Il veicolo selezionato era un Fiat Marea 1.9 JTD SW SW, standard Euro 3 e dotato di Common Rail. Il laboratorio ha applicato le procedure del ciclo di guida NEDC (direttiva europea 98/69/CE) e il campionamento ECE 15 (direttiva 91/441/CEE). Il ciclo di guida è stato suddiviso in due fasi: una fase urbana (UDC) e una fase extraurbana (EUDC).

 
UDC
Ciclo di Guida Urbana
EUDC
Ciclo di Guida Extra-urbana
NEDC (UDC + EUDC)
Nuovo Ciclo di Guida Europeo
CO - Monossido di Carbonio (%)
-4.6
-5.9
-4.8
HC – Idrocarburi incombusti (%)
-2.6
-5.5
-3.3
CO2 - Anidride carbonica (%)
-2.4
-2.3
-2.4
NOx - Diossido di azoto (%)
-0.8
14.1
6.9
PM – Particelle (%)
12.7
-13.3
-2.4
Consumo (%)
-2.4
-2.3
-2.4

Ogni esperimento è stato condotto tre volte in condizioni strettamente identiche per garantire la ripetibilità dei risultati.

Questi risultati esprimono le variazioni tra il diesel standard EN 590 e lo stesso migliorato con l’additivo naturale per carburanti XBEE.

Questi esperimenti hanno dimostrato la capacità del depuratore per carburanti XBEE di ridurre il sovra consumo di carburante naturale nei veicoli recenti dai motori leggermente intasati. Questo fenomeno è anche amplificato dalla catalisi enzimatica nei motori normalmente (o molto) intasati, che può portare ad una riduzione del consumo di carburante nell’ordine del 3% – 10%.

Eliminazione di batteri, lieviti e muffe nei combustibili fortemente contaminati

La Intertek Analyses Chalon ha realizzato alcuni test per dimostrare l’efficienza della tecnologia enzimatica per carburanti XBEE nell’eliminare la contaminazione in un carburante diesel stradale fortemente inquinato.

Metodo: IP 385/99, standard internazionale dell’Istituto dell’Energia (EI), ex Istituto del Petrolio (IP). Consiste nel conteggio del numero di batteri, lieviti e muffe vitali.

Giorno 1: Subito dopo l’aggiunta di XBEE.
+ 15 : Dopo 15 giorni con concentrazioni di XBEE  4000:1 e 500:1.
+ 60 : Dopo 60 giorni con concentrazioni di XBEE  4000:1 e 500:1.

Risultati in CFU.
CFU: Colony Forming Unit (un germe vitale porta alla formazione di una colonia).

CFU: Colony Forming Unit (un germe vitale porta alla formazione di una colonia).

 

Batteri
Giorno 1
+15
+60
XBEE Diesel a 4,000:1
1,5.108
2,6.107
3,4.104
(150,000,000)
(26,000,000)
(34,000)
XBEE Diesel a 500:1
1,5.108
2,2.107
3,3.104
(150,000,000)
(22,000,000)
(33,000)

Lieviti
Giorno 1
+15
+60
XBEE Diesel a 4,000:1
1,0.106
1,0.106
4,0.104
(1,000,000)
(1,000,000)
(40,000)
XBEE Diesel a 500:1
1,0.106
5,0.105
4,0.103
(1,000,000)
(500,000)
(4,000)

Muffe
Giorno 1
+15
+60
XBEE Diesel a 4,000:1
1,4.107
2,7.107
2,0.104
(14,000,000)
(27,000,000)
(20,000)
XBEE Diesel a 500:1
1,4.107
1,5.107
4,0.104
(14,000,000)
(15,000,000)
(40,000)

Più News su Facebook